Alla ricerca dello spazio perduto

desertificazione-climate-704x400La ricerca dello spazio perduto non è una nuova edizione dello “spazio vitale” della follia nazista, ma l’emergenza più grave del nuovo secolo.  Mentre tra i popoli europei cresce e si diffonde la paura per i 65 milioni di profughi in fuga nel mondo dalle guerre,  Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in LA FINESTRA SUL CORTILE | Lascia un commento

La scuola dell’obbligo

La scuola di Atene

La scuola di Atene

Leggo su un quotidiano: “L’Italia fanalino di coda negli investimenti per la scuola”. Come sempre il problema è affrontato sul solo piano economico. I mezzi sono indubbiamente necessari, ma se ci si limita a questioni di bilancio non si raggiunge il fine. Diversamente è indispensabile un cambiamento di mentalità.
 Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in IL CAMINETTO | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Maledetti quei popoli i cui governanti non conoscono vergogna

a-vergognaGli atteggiamenti dello spirito sono responsabili della nostra esistenza, sia individuale sia sociale. L’attenzione che riponiamo nell’altro determina tutti i rapporti e condiziona la nostra anima. Da una parte l’esortazione greca alla sapienza del conosci te stesso, dall’altra la massima latina  nessuno accusa se stesso. L’apparente conflitto dipende dal fatto che appartiene allo spirito una proprietà innata che spinge all’autodifesa. Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in IL CAMINETTO | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il terrorismo come stress test per le coscienze

Urlo-di-Munch-originaleL’Europa ha conosciuto nel secolo scorso regimi del terrore. Nel primo secolo del nuovo millennio stiamo forse entrando in un’epoca di regime del terrorismo? Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in LA FINESTRA SUL CORTILE | Contrassegnato , , , | 1 commento

Perché votare M5S.

 

UnknownSotto un profilo di ragionevolezza l’establishment vuole fare intendere ancora una volta che l’economia ha un valore oggettivo indipendente da qualsiasi posizione ideologica, ovvero che per risanare l’economia bisogna sottoporsi a sacrifici in un regime di austerità; Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in IL CAMINETTO | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il Partito della Nazione è morto

quadrante-orologio-a-muro-narabiAscoltati i commenti al voto dei vari “politologi” nei salotti televisivi, mi rendo conto di quanto le analisi esposte siano ancora prigioniere di uno stesso modo di pensare. A parere degli opinionisti pare che il successo del M5S sia dovuto alla forma più che di contenuti. La domanda da parte di tutti costoro, è: in che cosa si è sbagliato? Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in IL CAMINETTO | Contrassegnato | Lascia un commento

Saranno i Sindaci di tutti?

UnknownIl risultato più significativo delle elezioni comunali del 2016 è che solo il 50% degli italiani ha votato i sindaci, che  sono stati eletti ai ballottaggi con in media il 28% dei loro voti. Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in LA FINESTRA SUL CORTILE | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

La “banalità” di Gomorra ci dice come eravamo

Unknown“E’ anzi mia opinione che il male non possa mai essere radicale, ma solo estremo; e che non possegga né una profondità, né una dimensione demoniaca. Può ricoprire il mondo intero e devastarlo, precisamente perché si diffonde come un fungo sulla sua superficie. E’ una sfida al pensiero, come ho scritto, perché il pensiero vuole andare in fondo, tenta di andare alle radici delle cose, e nel momento che s’interessa al male viene frustrato, perché non c’è nulla. Questa è la banalità. Solo il Bene ha profondità, e può essere radicale” (Hannah Arendt). Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in LA FINESTRA SUL CORTILE | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Perché abbiamo bisogno del M5S

imagesGli esiti elettorali mostrano che i  partiti sono ormai ridotti ad un brand ideologico utilizzato al solo fine di familiarizzare gli elettori: votare a sinistra o a destra oggi non significa più essere di sinistra o di destra. Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in LA FINESTRA SUL CORTILE | Contrassegnato , , | 2 commenti

Passata la festa, gabbato lo Santo

UnknownCome suggerisce il proverbio oggi posso commentare la liturgia commemorativa sulla festa del 70° della Repubblica Italiana senza apparire politicamente scorretto. Mi rendo conto di rischiare comunque di essere sgradevole, come appunto accade a chi rovina una festa, per il fatto di intervenire contro la Continua a leggere

image_pdfimage_print
Pubblicato in LA FINESTRA SUL CORTILE | Contrassegnato , , | 1 commento