Del doman non c’è certezza

 

UnknownLa fine di un rapporto d’amore è un evento drammatico, un lutto che ha ispirato da millenni poeti e musicisti. E il Trattamento di Fine Rapporto? Riecheggiano i versi del Magnifico fiorentino: Quant’è bella giovinezza che si fugge tuttavia! Chi vuol esser lieto, sia: del doman non c’è certezza. 

In economia il futuro è reso possibile dal risparmio. Il lavoro, la casa, la pensione e il TFR sono stati per la famiglia italiana valori fondamentali, fuor di metafora, sui quali fondare un’esistenza che si proiettasse nel futuro. In questi ultimi anni gli economisti ci hanno ripetutamente spiegato che la ragione per cui l’Italia ha potuto resistere meglio di altri paesi alla crisi finanziaria ed economica stava proprio nel risparmio delle famiglie.

A fronte della progressiva perdita del lavoro e diminuzione del potere di acquisto lo stato di recessione ha quindi costretto le famiglie ad intaccare i propri risparmi nel tentativo di mantenere le condizioni di vita raggiunte. Nonni con le loro pensioni e genitori con i loro risparmi stanno mantenendo quel oltre 44% di giovani senza lavoro.

Ebbene, dopo l’allontanamento dell’età pensionabile, dopo la disoccupazione e la precarizzazione del lavoro, fallito il tentativo secondo il Tremonti pensiero della cartolarizzazione immobili privati, ora tocca all’anticipo di una parte del  TFR nella busta paga. Magari per due o tre anni, con la rassicurazione che si mantenga la tassazione separata, purché sia realizzata con scelta volontaria ? Perché no, mugugnano i sindacati. Preferite l’uovo oggi o la gallina domani?

È sconcertante come l’inetta sinistra italiana non reagisca con fermezza contro la viltà di una simile proposta che per alimentare le entrate nelle casse dello Stato non esita a sgretolare il futuro delle persone facendo leva sullo loro presente stato di bisogno. Questa politica, disconoscendo il ruolo regolatore dello Stato tanto faticosamente conquistato nella storia, rivela ancora una volta la propria incapacità di governare l’economia per difendere le persone dal cinismo del mercato.

image_pdfimage_print
Questa voce è stata pubblicata in IL BLOG. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.