Conosci Fava?

Come la protesta sul web ha modificato i rapporti di forza su SOPA/PIPA

Mentre negli Stati Uniti il Congresso ha abbandonato il progetto SOPA / PIPA, In Italia spunta un deputato leghista, tale Fava (nomen omen), con un emendamento ad una proposta di legge che dovrebbe adeguarsi alle norme europee, ma che in realtà minaccia il web.  Questa minaccia è ben più grave di quella della rottura dell’alleanza politica ‘lega-pdl’.  Occorrerà vigilare sulla posizione che l’attuale governo assumerà in materia.




SOPA? NO GRAZIE!

Contro lo Stop Online Piracy Act (SOPA) e il   Protect intellectual property act (PIPA) si è diffusa nel mondo la protesta di coloro che vedono in ogni limitazione ad internet una limitazione alla libertà tout court.  La proposta di legge, che pure si basa sulla giusta difesa dei diritti di autore, sebbene dibattuta negli Stati Uniti d’America in realtà produce conseguenze che riguardano direttamente tutti noi e per questo sarebbe importante seguirne gli sviluppi.

Si segnalano qui all’attenzione di tutti la posizione recentemente assunta dalla Casa Bianca e l’annuncio della preparazione di un prossimo sciopero generale della rete  entro gennaio.